02.02.2016

Roma – L’Università Russa dell’ Amicizia tra i popoli di Mosca (sorta nel 1960 allo scopo di aiutare nello studio in particolare i Paesi del terzo mondo) e che oggi ospita migliaia di studenti provenienti da ben 147 nazioni del mondo, classificata come terza Università della Federazione, in ordine di importanza, dopo quella Statale di Mosca e quella Statale di San Pietroburgo, ha organizzato il Premio “Triumph International” (considerato come una specie di Premio Nobel del mondo dell’Est) che viene conferito a personalità del mondo distintesi per attività di incontro e di amicizia fra i popoli. Da quest’anno il grande e prestigioso Ateneo Russo ha inteso istituire uno speciale titolo, quello di cavalieri, a coloro che sono risultati meritevoli di ricevere il Premio.

I-protagonisti-Premio-International-Triumph-2016

La cerimonia solenne di assegnazione del titolo e del Premio è avvenuta proprio a Roma, presso il già citato Istituto di Cultura russo di Piazza Benedetto Cairoli, gremita di personalità della politica, del giornalismo, dell’impresa, della cultura in genere, della diplomazia. Tra le personalità presenti il dott. Gianni Letta, già Direttore de “Il Tempo” e Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri di diversi governi italiani (il quale, nonostante un recente infortunio, non ha voluto far mancare il suo personale segno di apprezzamento e di stima nei confronti di un vecchio amico qual è il Console Armando Ginesi); Il Consigliere Capo dell’Ufficio Consolare dell’Ambasciata dott. Sergey Patronov; Il Presidente della Rappresentanza Commerciale Russa in Italia dott. Igor Karavaev, Il Direttore del Centro di Scienza e Cultura Russe in Italia Oleg Ossipov. Da parte del Consolato di Ancona erano presenti anche il Vicario del Console avv. Marco Ginesi e il Coordinatore della Segreteria Consolare Cav. Renato Barchiesi.

Dunque la serata – che resterà nella storia del Premio “Triumph International” per avere istituito anche la “classe” dei Cavalieri del Premio – è consistita nei saluti introduttivi del Direttore Generale del Premio nonché Vice Direttore dell’Accademia Internazionale per la Televisione e Informazione dell’Università Olga Kuzmicheva (che ha svolta anche la funzione di “presentatrice” della serata) nonché del suo Direttore e Preside della Facoltà di Lettere prof. Victor Barabash, quindi nell’assegnazione dei Premio “Triumph International” ai Cavalieri nominati sia italiani che russi i quali, dopo aver ricevuto l’onorificenza, hanno tenuto dei brevi interventi di saluto. I nomi degli insigniti sono i seguenti:

per la categoria Arte, Cultura e Spettacolo: Ennio Morricone, compositore, candidato all’Oscar; Michele Placido, attore; James Vaughan, esecutore pianista del Teatro alla Scala di Milano; Robertino Loreti (in arte Robertino), cantante; Università “La Sapienza” di Roma nella persona del suo Direttore Generale dott. Carlo Musto d’Amore;

per la categoria Diplomazia: Armando Ginesi, Console Onorario della Federazione Russa di AnconaVittorio Torrembini, Console Onorario d’Italia a Lipetsk;

per la categoria Economia: Gimmi Baldinini, Presidente della Società Baldinini S.r.L.; Società Interfides Assicurazioni S.r.L. nella persona del suo legale rappresentante; Alessandro Cabella, managing director della Società “Rome Cavalieri Waldorf Astoria Hotel;

per la categoria Giornalismo: Evgeny Abov, direttore di “Russia Beyond The Headlines” dell’edizione “Rossiyskaya Gazeta” all’estero, vice direttore dell’edizione federale del Governo della Federazione Russa “Rossiyskaya Gazeta”; Alexey Bukalov, direttore della sede italiana dell’Agenzia Stampa Russa TASS e corrispondente della TASS dalla Santa Sede; Sergey Iezouitov, corrispondente speciale di ORT TV in Italia; Giovanni Masotti, direttore generale della rivista italiana “ARTE e ARTI”, già corrispondente della RAI-TV a Mosca.

Italian Best Shorts 2

art.unicredit.ru